Narrow screen resolution Wide screen resolution Auto adjust screen size Increase font size Default font size Decrease font size
Wednesday 1 Apr 2015
Home
COMUNICATO STAMPA PDF Stampa E-mail

COMUNE DI SAN SEVERINO LUCANO

UFFICIO STAMPA

 

COMUNICATO STAMPA

DI PARASSITOSI SI è PARLATO A SAN SEVERINO LUCANO

 

Le parassitosi sono state al centro di un convegno che si è tenuto a San Severino Lucano. Le parassitosi sono malattie infettive causate o trasmesse da parassiti. I parassiti possono essere ospitati praticamente da tutti gli organismi viventi, vegetali e animali. Molti parassiti convivono con l'ospite senza danneggiarlo, pertanto non causano malattie. Alcuni parassiti invece sono cause dirette di malattia, altri danneggiano l'ospite attraverso la produzione di tossine.

Di quelle cha attaccano in particolare ovini, bovini e caprini si è discusso a San Severino Lucano.

Al tavolo della presidenza esperti della Merck Sharp & Dohme (MSD), Giuseppe Cringoli, professore di parassitologia e malattie parassitarie degli animali, presso il dipartimento di Medicina veterinaria e Produzioni animali di Napoli, il dott. Prestera dell’associazione allevatori di Basilicata, il sindaco di San Severino Lucano Franco Fiore.

Il sindaco Fiore nel salutare i partecipanti, molti allevatori e veterinari dell’area, ha evidenziato l’importanza del convegno. Grazie a tali relazioni scientifiche, ha detto, gli allevatori sono stati adeguatamente informati sulle patologie che acari e insetti possono trasmettere a bovini, ovini e caprini e vengono documentati sulle precauzioni da adottare e sui rimedi farmacologici da utilizzare per debellare tali problematiche, al fine di garantire da una parte situazioni economiche soddisfacenti per le loro attività e dall’altra la produzione di tipicità di alta qualità. Ha inoltre stabilito, confrontandosi con il dottor Prestera, un calendario di incontri da realizzare con gli allevatori della Valle del Frido sulla base dell’accordo di collaborazione stipulato fra Comune e Ara qualche mese fa.

 

L’addetto stampa

 

 
Comunicato Stampa PDF Stampa E-mail

COMUNE DI SAN SEVERINO LUCANO

UFFICIO STAMPA

A SAN SEVERINO LUCANO VISITA ALLE SOREGNTI DEL FRIDO PER LA GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA PROMOSSA DALL’ONU

 

Domani (22 marzo 2015) è la “giornata mondiale dell’Acqua”, anche San Severino Lucano “metterà in mostra” il suo oro bianco, l’acqua: fonte di vita, nutrimento, alimentazione. La cittadina del Pollino rientra nel calendario di eventi promosso dall’ordine dei geologi di Basilicata denominato “un tesoro in gocce”.

L’obiettivo della giornata, spiega il sindaco Franco Fiore, è generare più consapevolezza sul concetto di acqua come bene, come energia per la vita, un evento locale per valorizzare la presenza dell’acqua anche a livello turistico. Tra l’altro l’acqua è uno dei grandi temi di EXPO2015, il progetto che intende guardare al futuro attraverso strumenti e tecnologie innovativi, generando una diversa filosofia di vita, ecologica e sostenibile. Il fitto reticolo di corsi d’acqua naturali e artificiali, è la base per avviare un profondo rinnovamento.

“Un tesoro in gocce” organizzato dall’Ordine dei Geologi di Basilicata, dal Comune di Viggianello e dalla Regione Basilicata in occasione della giornata mondiale dell’acqua, indetta dall’ONU, è un evento itinerante e inizierà nel territorio del comune di Viggianello, presso le sorgenti del Mercure e proseguirà verso le sorgenti del Frido. Alle 9.00 è in programma il saluto del Presidente dell’Ordine dei Geologi di Basilicata Raffaele Nardone, del Sindaco di Viggianello Vincenzo Corraro, del Presidente del Parco Nazionale del Pollino Domenico Pappaterra e del Presidente Giunta Regionale della Basilicata Marcello Pittella. I professionisti si sposteranno lungo un percorso che avrà diverse tappe nel Parco del Pollino. In questo luogo sgorga un’acqua oligominerale leggera ed equilibrata, che viene imbottigliata e commercializzata; la stessa risorsa si trasforma in energia elettrica nella centrale sita nel comune di Viggianello; sempre dal massiccio del Pollino le acque del Frida vengono captate, con una galleria drenante sita in territorio di San Severino Lucano, e immesse nella rete dell’Acquedotto Lucano.

Una ricchezza importante per il territorio e le sue popolazioni oggi come ieri, a far da Cicerone tra le diverse espressioni dell’acqua presenti nel territorio di San Severino Lucano sarà proprio il primo cittadino.

 

L’addetto Stampa

 
COMUNICATO STAMPA PDF Stampa E-mail

COMUNE DI SAN SEVERINO LUCANO

UFFICIO STAMPA

COMUNICATO STAMPA

SAN SEVERINO LUCANO COMUNE CONFORME ALLE NORME ISO14001 e OHSAS18001

Ha ottenuto la certificazione di qualità ambientale e della sicurezza, consona rispettivamente alle norme ISO14001 e OHSAS18001, il comune di San Severino Lucano. Certificazione che dice il sindaco Franco Fiore è uno strumento di fondamentale importanza per promuovere lo sviluppo sostenibile del territorio e rappresenta il punto di partenza per una migliore organizzazione dell’ente in termini di efficienza e funzionalità, orientata al rispetto di tutte le normative e i regolamenti ambientali e di sicurezza sui luoghi di lavoro.

L’attività di verifica e valutazione è iniziata nel 2013 con l’obiettivo fondamentale di : tutelare e valorizzare il patrimonio ambientale del territorio favorendone la fruizione in un’ottica di sostenibilità; eliminare o minimizzare i rischi per la salute derivanti dalle proprie attività diffondendo la cultura della prevenzione. Indicatori nel monitoraggio sono stati, da un lato, il rispetto della normativa vigente in materia ambientale e di sicurezza sui luoghi di lavoro dall’altro la soddisfazione dei dipendenti e della cittadinanza della gestione degli aspetti ambientali e dei luoghi di lavoro per i primi del territorio in generale per i secondi.

Dopo un’attenta attività di analisi valutazione e formazione il comune è stato dichiarato conforme ai requisiti previsti tanto dalla normativa “BS OHSAS 18001:2007” CHE “UNI EN ISO 14001: 2004” per la gestione dell’attività e dei servizi svolti dall’amministrazione comunale.

L’ADDETTO STAMPA

ANTONIETTA ZACCARA

 
COMUNICATO STAMPA PDF Stampa E-mail

COMUNE DI SAN SEVERINO LUCANO

UFFICIO STAMPA

 

COMUNICATO STAMPA

DORSALE POLLINO LUCANO MATERA 2019 CARTA DA GIOCARE INSIEME

 

Presente anche il sindaco di San Severino Lucano alla firma del “patto di amicizia” fra i comuni di Terranova di Pollino e Matera.Un patto, quello siglato da Salvatore Adduce (sindaco di Matera) e Francesco Ciancia (sindaco di Terranova di Pollino) che vuol essere un veicolo di collaborazione costruttiva per la crescita del territorio, un modo per rafforzare i rapporti socio-economici tra le due comunità, in vista anche e non solo della grande visibilità che avrà la città dei sassi in occasione degli eventi del 2019.

Presenti all’iniziativa i sindaci di San Severino Lucano, San Paolo e San Costantino Albanese amministratori di Cersosimo e Noepoli, il dirigente scolastico Maria Giovanna Chiorazzo con gli studenti, il promotore dell’iniziativa ossia il consigliere comunale Federico Valicenti.

Il comune di San Severino Lucano è capofila di “Dorsale Pollino Lucano”, l’accordo di programma di un progetto fra San Severino, Terranova, Rotonda e Viggianello, che vuole individuare, ha spiegato il sindaco Franco Fiore,  nuove politiche di sviluppo territoriale attraverso la redazione di un piano strategico che evidenzi le azioni da portare avanti per raggiungere l’obiettivo e individui i possibili canali di finanziamento provenienti soprattutto dai programmi della Comunità Europea.
Un modello di cooperazione territoriale sia fra enti che fra enti e imprenditoria territoriale, che mira alla tutela e valorizzazione del patrimonio storico, culturale, naturalistico e ambientale che si candida quale partner della variegata programmazione che porterà Matera e la Basilicata al 2019 sul podio della capitale della cultura europea. Un esempio di buone pratiche di collaborazione da una parte e una carta da giocare dall’altra, per correre verso lo sviluppo socio economico e  produttivo di questa parte di Basilicata che rappresenta il cuore del Parco Nazionale del Pollino lucano, Matera 2019 rappresenta infatti un' opportunità, non solo per la città dei Sassi, ma per la l’intera regione.

 

L’ADDETTO STAMPA

ANTONIETTA ZACCARA

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 8 di 199